Familiari e Amici Emopatici contro la Leucemia

Gentili Medici, scrivo per conto della mia mamma affetta da Linfoma a grandi cellule (gia trattato con schema Chop in remissione) e da leucemia mieloide Cronica. Avendo terminato i clichi di terapie per il linfoma a inizio dicembre abbiamo iniziato circa 15 gg. fa la terapia per la lmc con Glivec 4 compresse, utroppo abbiamo dovuto interrompere la terapia, perchè tutti i volori del sangue si erano abbassati Glubuli bainch 1800 piastrine 30000 -emoglobina a 10 per dolori ossei diffusi e una forte ritenzione idrica.

 A mia mamma di 69 anni nel marzo 2002 è stata diagnosticata la leucemia mieloide cronica.Attualmente è in terapia con il Glivec dal 29/9/02. Dopo una prima risposta a livello ematologico c'è stato un miglioramento anche a livello citogenetico, ma all'esame del midollo del 1/10/03 si è evidenziata la seguente situazione: Riarrangiamento BCR-ABL t(9;22)(q34;q11)p210(b2a2) con segnale "debole", copie BCR-ABL: 1949. All'esame del sangue del 25/11/03 sono comparse delle cellule immature nel sangue (blasti 1%), cosa significa? La malattia sta degenerando?

Sono il fratello di un ragazzo di 32 anni, che sotto l'albero quest'anno ha "trovato" una LMC.Ho letto del Glivec e del trapianto, ma nel frattempo(e spero che sia tanto) lui può continuare a vivere come prima? o deve modificare stile di vita radicalmente?

Grazie.

Anonimo

A mia mamma, che ha 56 anni, e' stata diagnosticata una leucemia mieloide cronica il 13 novembre 2003. I sintomi erano : stanchezza, colpi di calore notturni. Al momento della diagnosi la milza aveva dimensioni doppie rispetto al normale. In questo momento si trova in ospedale e viene trattata con mg400 di Glivec da 3 giorni. Vorrei avere maggiori informazioni sulla sopravvivenza con questo tipo di malattia.Grazie.

Anonimo

A mio padre, che ha 64 anni ed è cardiopatico, è stata diagnosticata una leucosi mieloide cronica.Sta rispondendo bene ai farmaci, vorrei gentilmente sapere se trovando un donatore compatibile sarebbe possibile un trapianto vista l'età e la sua cardiopatia e anche quanto generalmente può vivere un paziente che contrae questa malattia.

Grazie.

Anonimo

 A mio padre è' stato diagnosticato una leucemia mieloide cronica, ma non ho ben capito a quale stadio è giunta la malattia. Se può essere utile, dall'esame del cariotipo è emersa la seguente condizione: 45-46,XY,t(9;22)(q34;q11)[22]46,XY[3] Potreste dirmi qualcosa in più? Grazie e buon lavoro

Anonimo